mercoledì 17 maggio 2017

Three Million's Super Special Post n. 2 - Serie "Historic prog bands live in Italy" - Capitolo 26 - An Evening with Crosby & Nash (Torino, 2005) and Crosby, Stills & Nash (Aosta 2010)

First time on the web


PREMESSA

La serie "Historic prog (or not prog) bands live in Italy" mi concede la possibilità di estrarre dal cassetto una serie di concerti inediti che desidero condividere con gli amici della Stratosfera. Nel caso in oggetto, bel lontani dalle sonorità prog, vi propongo una full immersion nel West Coast sound più puro, quello dei miei - e sicuramente dei vostri - Idoli degli anni '70. Sono di scena David Crosby & Graham Nash in un concerto ancora inedito sul web, risalente al 2005 e da me registrato al Teatro Colosseo di Torino il 7 marzo 2005. Segue a ruota il trio Crosby, Stills & Nash, in uno spettacolare concertone registrato, sempre dal sottoscritto, il 21 luglio 2010 al Teatro Romano di Aosta. E' quasi first time e vi spiego le ragioni. Quella sera di sette anni fa assistetti al concerto con il mio amico Danilo Jans, autore dei meravigliosi scatti fotografici che corredano la recensione. Io mi occupai della registrazione dello show, lui delle fotografie. Il brano di apertura, Woodstock, risulta tagliato nella parte iniziale, perché ci stavamo ancora sedendo e CS&N, senza presentazione alcuna, sbucarono sul palco all'ora d'inizio stabilita e iniziarono a suonare. E' possibile, ma non ho ricordi certi. che io abbia "passato" la registrazione a Danilo e che l'abbia postata per un breve periodo. In un nanosecondo il sito americano Sugarmegs me l'ha fagocitato (stessa parte mancante di Woodstock!!) listandolo come "Live at Anfiteatro di Aosta" ed è per questo - credo - che il buon Danilo ha linkato il mio concerto su Sugarmegs. E con questo nulla di male. Concerto e scatti fotografici oggi sono qui a vostra disposizione.


Dedico questi due rari concerti  innanzitutto al Capitano, mente e ideatore del blog, con il quale da anni condivido questa entusiasmante e straordinaria avventura, quindi all'amico Francone, gran conoscitore di tutti i più remoti meandri del prog nazionale e non solo, quindi agli altri collaboratori della Stratosfera (passati e presenti) e, soprattutto, a VOI, amici cari,  che ci seguite da sempre con costanza e affetto e che avete permesso a questo blog di raggiungere l'ambito traguardo dei 3 milioni 3 di visite e dei 7 anni 7 di vita. Scusate se mi gaso un po', ma non succede proprio a tutti. E poi da qualche mese ci siamo anche "internazionalizzati" con l'inserimento della nuova creatura "Historic prog (or not prog) bands live in Italy". Insomma, una gran bella soddisfazione. Grazie ancora e non mancate di seguirci perché i nostri archivi e i nostri cassetti sono ancora pieni zeppi di meraviglie da condividere.



E ora diamo spazio ai giganti della West Coast, David Crosby. Graham Nash e Stephen Stills

An Evening with David Crosby & Graham Nash
Torino, Teatro Colosseo, 7 marzo 2005


TRACKLIST CD 1:

01. Military Madness
02. Marrakesh Express
03. Long Time Gone
04. Lay Me Down
05. Immigration Man
06. In My Dreams
07. Southbound Train
08. Carry Me
09. Jesus of Rio
10. New Song
11. Cathedral
12. Band presentation
13. Déjà Vu
14. Cold Train
15. Live On (The Wall)


TRACKLIST CD 2:

01. Milky Way
02. Guinnevere
03. Just The Song Before I Go
04. Don't Dig Here
05. Wasted On The Way
06. Wind On The Water
07. Wooden Ships
08. Our House
09. Teach Your Children


LINE UP

David Crosby - vocals, guitar
Graham Nash - vocals, guitar, piano
Dean Parks - guitar
Andrew Ford - bass
James Raymond - keyboards
Stevie "D" Distanislao - drums


Abbiamo dovuto attendere il 2005 per poter vedere per la prima volta dal vivo, insieme in Italia, David Crosby e Graham Nash, due mostri sacri, due miti che hanno fatto la storia del rock e scritto pagine indimenticabili. Scusate, ma a ripensare a quella serata mi emoziono ancora e non mi vergogno di confessarvi che sulle note di Wooden Ships mi è scesa la lacrimuccia. Una serata con Crosby e Nash era il titolo del tour condotto per l'Europa nel 2005 dal duo, con alcune tappe nel nostro Paese. In particolare suonarono il 4 marzo a Trento, il 5 a Cortemaggiore (PC), il 7 al Teatro Colosseo di Torino, l'8 marzo al Teatro Smeraldo di Milano e, infine, il 10 marzo all'Auditorium Parco della Musica di Roma.

Dal 1972, anno in cui venne pubblicato il leggendario "Graham Nash - David Crosby" ad oggi, sono solamente quattro gli album di studio incisi dal duo. Certo, la notevole produzione solista, quella in trio con Stephen Stills e quella in quartetto con l'aggiunta di Neil Young, hanno lasciato ben poco spazio alla sala di registrazione. Eppure, nel 2004, Crosby e Nash si ritrovarono insieme ad un gruppo di musicisti, tra i quali Russell Kunkel e James Raymond, per registrare un nuovo disco, addirittura un doppio album, semplicemente intitolato "Crosby & Nash".  Per la cronaca James Raymond (che suona le tastiere nel concerto qui postato) è figlio naturale di David Crosby nonché componente dei CPR, con Crosby e Pevar. Il tour del 2005 fu anche l'occasione per promuovere il nuovo disco, proponendo dal vivo alcune ottime tracce quali Lay Me Down, Jesus of Rio, Live On (The Wall), Milky Way e Don't Dig Here.



La parte del leone l'hanno fatta, naturalmente i grandi classici degli anni '60 e '70. Il concerto di Torino si apre con una tripletta da togliere il fiato: Military Madness, Marrakesh Express e Long Time Gone, quest'ultima sostenuta dalla sempre splendida voce di David Crosby. Ricordo però un Crosby stanco e un po' provato, che necessitava di numerose pause. Spesso spariva dietro le quinte lasciando il palco al solo Graham Nash, sempre dotato di una incredibile vitalità, e al gruppo che li accompagnava. Splendide le versione di Cathedral, uno dei capolavori di Graham Nash, di Déjà Vu e, soprattutto di Guinnevere (impasti vocali perfetti e altra lacrimuccia). Gran finale con Wooden Ships, Our House e Teach Your Children come bis.
Unforgettable.


Link CD 1
Link CD 2


Crosby, Stills & Nash
Aosta, Teatro Romano, 21 luglio 2010


TRACKLIST CD 1:

01. Woodstock (cut intro)
02. Military Madness
03. Long Time Gone
04. Bluebird (Buffalo Springfield)
05. Marrakesh Express
06. Southern Cross
07. In Your Name
08. Long May You Run
09. Déjà Vu
10. Wooden Ships


TRACKLIST CD 2:

01. Helplessly Hoping
02. Norwegian Wood (The Beatles cover)
03. Midnight Rider (Greg Allman cover)
04. Girl from the North Country (Bob Dylan cover)
05. Ruby Tuesday (The Rolling Stones cover)
06. What Are Their Names (a cappella version)
07. Guinnevere
08. Delta
09. Cathedral
10. Our House
11. Behind Blue Eyes (The Who cover)
12. Almost Cut My Hair
13. Love The One You're With

encore
14. Chicago
15. Teach Your Children

Bonus track
16. Woodstock (afternoon soundcheck)



LINE UP

David Crosby - vocals, guitar
Stephen Stills - vocal, guitar
Graham Nash - vocals, guitar, keyboards
Todd Caldwell - keyboards
Robert Glaub - bass
Joe Vitale - drums



Tappa d'eccezione di C,S & N ad Aosta, in occasione del tour europeo ed italiano del 2010. In Italia toccarono solo quattro località: Milano (16 luglio), Lucca (17), Roma (19) e Aosta (il 21 luglio, nella splendida cornice dell'antico Teatro Romano). Data l'eccezionalità dell'evento, io e l'amico Danilo Jans, armati rispettivamente di registratore e di macchina fotografica, già a metà pomeriggio stavamo razzolando sotto il palco, curiosando tra gli amplificatori e l'impianto luci, attendendo con ansia l'arrivo dei tre mostri sacri per il soundcheck. CS&N (con o senza Young), da soli o insieme nelle diverse formazioni, hanno accompagnato senza dubbio la nostra adolescenza e anche la nostra maturità. All'improvviso li vediamo attraversare il prato antistante il Teatro e salire sul palco per le prove. Ma ecco che sul più bello veniamo invitati dai roadies ad allontanarci. Il trio non gradisce la presenza di spettatori durante il soundcheck. E così, a malincuore, ce ne andiamo. ma ciò non mi impedì, seppur ad una ragguardevole distanza, di registrare Woodstock (che aprirà poi il concerto serale) che ho inserito come bonus track. Alle 21,30, con soli 15 minuti di ritardo rispetto all'orario previsto, mentre ero ancora distratto in chiacchiere,  David Crosby, Stephen Stills e Graham Nash salirono sul palco ed iniziarono a suonare. E qui ebbe inizio un concerto semplicemente memorabile.



Contrariamente al concerto del 2005,qui ci troviamo di fronte ad un David Crosby in gran forma (non parlo dei chili in eccesso ma della splendida voce e della vitalità). La scaletta ripercorre la storia dei tre musicisti (addirittura suonano Bluebird dei Buffalo Springfield), attingendo a piene mani sia dal repertorio comune che da quello solista. La particolarità di questo concerto risiede nell'esecuzione di numerose cover di artisti quali Beatles, Who, Stones, Dylan e altri, brani che sarebbero dovuti confluire su un annunciato album di cover programmato per fine 2010. Purtroppo è rimasto solo un annuncio. Anche in questo caso finale da brivido con Chicago (Nash è grandissimo) e Teach Your Children. Se avete osservato la line-up non vi sarà sfuggita la presenza di Joe Vitale, storico batterista che ha accompagnato la band nel suo quasi intero percorso musicale.


Per qualche informazione curiosa sul concerto vi rimando alla lettura dell'articolo scritto dall'amico Gaetano Lo Presti sul suo blog, che come titolo riprende una frase auto ironica pronunciata dal trio "E' la prima volta che suoniamo in un posto più vecchio di noi", riferendosi naturalmente all'antico Teatro Romano di Aosta (risalente al 25 a. C.), reso ancora più celebre al grande pubblico con i telefilm del commissario Rocco Schiavone. Mi permetto di pubblicare una foto che vi darà l'idea della suggestione della location.


Vi lascio con altri scatti fotografici della serata. Con questo è tutto. Magari, data l'occasione, due commenti in più sarebbero graditi. Al vostro buon cuore.
Buon ascolto.


Link CD 1
Link CD 2


Post by George - Pictures by Danilo (CS&N set)

15 commenti:

  1. Ho sempre adorato questa band. Li ho visti dal vivo due volte ed ho assistito ad un concerto di Neil Young l'anno scorso. In questo istante sto ascoltando Don't Dig Here dal live a Torino che hai postato. Carissimo George: non potevi farmi regalo migliore! Grazie di esistere alla Stratosfera e a tutti i suoi collaboratori e complimenti a Danilo per le spettacolari immagini.

    RispondiElimina
  2. Bel contributo. Supportato da meravigliose foto, mica quelle sfigate che estrapolo io da VHS o DVD. Adoro la West Coast, e benchè possa apparire "innaturale", apprezzo assai quella italica, e credetemi non sono pochi, già abbiamo postato i Fratelli La Bionda e Aulelha & Zappa, notissimi Loy & Altomare, ma anche....no, non voglio svelare nulla. Grande George, grazie per gli apprezzamenti, buon ascolto e buona salute a tutti. Frank - One

    RispondiElimina
  3. In primis grazie ad Albe e a Frank-One per i loro confortanti commenti. meno male che esistete. Vorrei poi dire GRAZIE al Capitano per avere realizzato le copertine dei due concerti, sicuramente un bel valore aggiunto al post. In quanto agli altri amici, lasciamoli riposare serenamente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    2. Grazie a te carissimo George. Come ho già avuto modo di dire e ribadire, sei una delle colonne della stratosfera: grazie per post magnifici come questo, e grazie per le idee che porti nel blog (ovvero cultura, con la C maiuscola). Quanto ai commenti, stendiamo un velo pietoso, finchè ci divertiamo andiamo avanti...

      Elimina
  4. Voglio aggiungere che quando Crosby e Nash si esibirono al Teatro Smeraldo di Milano...prima ancora del concerto si poteva prenotare la registrazione stessa del loro concerto ovviamente dietro pagamento.io lo feci...15 o 20euro ma non ricordo bene...e dopo 3 giorni andai nel sito indicatomi da loro..e dopo aver immesso il codice apposta potei scaricare il concerto di Milano...Ero un po' dubbioso...e così durante una pausa del concerto feci una voce insolita...ebbene quando riascoltai il concerto...la risentì...quindi vi ASSICURO che la registrazione è OTTIMA e VERITIERA....Se vi interessa è a disposizione di tutti voi...grazie per il vostro impegno continuo...Daniele

    RispondiElimina
  5. Bellissimo post, ancora una volta grazie e complimenti per l'ottimo lavoro che svolgete. E naturalmente tanti auguri per il traguardo dei tre milioni!!!!

    RispondiElimina
  6. Grazie Augusto, i tuoi complimenti ci fanno onore.
    Caro Daniele, sarebbe molto ma molto interessante poter ascoltare Crosby & Nash allo Smeraldo in una registrazione di buona qualità. Se vuoi fare l'upload e inviare il link alla mail del Capitano, sarò felice di fare con te un post a 4 mani.

    RispondiElimina
  7. Ottimo post, grazie! Pian piano mi sono messo in pari con l'ascolto di tutti gli arretrati e adesso posso seguire in tempo reale.
    Un'unica critica, se posso, per quanto riguarda il Live Aosta: la compattazione delle canzoni in un file unico (cosa che avviene anche in diversi casi con gli LP), che costringe poi, se si vuole un'archiviazione un po' più ordinata e un accesso più rapido e comodo alla singola traccia, a "spacchettare" le tracce stesse una per una con un lavoro supplementare di taglia e cuci. Naturalmente è una critica con spirito costruttivo e con tante grazie, ancora, per il bel materiale, davvero molto gradito!

    RispondiElimina
  8. Attendo con entusiasmo il live di Crosby & Nash di Daniele e ti sarei molto grato se postassi l'intervista a Vecchioni.

    RispondiElimina
  9. Sarò felicissimo di contribuire nel mio piccolo....Termino alcuni impegni inderogabili e mi faccio vivo...A presto Daniele

    RispondiElimina
  10. Ragazzi...mi è venuto un colpo...controllo ora velocemente e trovo data del concerto sbagliata,formazione del gruppo diversa e scaletta dei brani diversa pure quella...mannaggia....cospargetemi di miele e lasciatemi nel parco di Yellowstone....Comunque il concerto di Crosby e Nash,di qualità sonora OTTIMA è quello datato 30 novembre 2011 sempre teatro Smeraldo di Milano....Io ve lo preparo lo stesso...se mi perdonate l'equivoco.....Grazie Daniele

    RispondiElimina
  11. Scusate ancora...30 ottobre 2011..Daniele

    RispondiElimina
  12. Tranquillo Daniele, non ci offendiamo. Il concerto del 2011 ci sta benissimo. Preparalo pure.

    RispondiElimina
  13. Perchè mi commuovo anch'io ascoltando "Wooden Ships"?
    E "The Lee Shore"? Solo chi ha vissuto il mare la puo capire.
    Un abbraccio a tutti.

    RispondiElimina